IeFP Istruzione e Formazione Professionale

Corsi di Istruzione e Formazione Professionale

Nel sito della Regione Lombardia è possibile reperire le informazioni e le comunicazioni riguardanti i percorsi di IeFP.

I corsi di istruzione e formazione professionale ad ordinamento regionale prevedono percorsi triennali, con rilascio di un attestato di qualifica alla fine del triennio, ed un quarto anno “secco”, alla fine del quale è previsto il rilascio di un diploma professionale che costituisce titolo per l’accesso ai pubblici concorsi sulla base della normativa vigente. Per chi volesse continuare gli studi e l’acquisizione del diploma di Stato di Istruzione Professionale è possibile la frequenza di un quinto anno integrativo (come previsto dall’articolo 15 comma 6 del D.lgs 226/05 e dalla L.R. 19/07 art.11 comma 1).

Inoltre, anche i diplomati IeFP potranno accedere agli Istituti tecnici superiori (ITS), sempre dopo la frequenza di un anno integrativo, oppure seguire i percorsi triennali di istruzione e formazione tecnica superiore (IFTS), da realizzare d’intesa con le Università.

 

I corsi IeFP offerti dall’IIS MENDEL 

Di seguito l’offerta formativa:
i collegamenti riportano alla pagina della descrizione della figura con gli Obiettivi Specifici di Apprendimento tecnico-professionali.

Figura Operatore agricoloIndirizzo Coltivazioni di piante Erbacee, Orticole e Legnose in pieno campo e in serra.

Figura Tecnico agricolo - Indirizzo Coltivazioni di piante Erbacee, Orticole e Legnose in pieno campo e in serra.

 

DESCRIZIONE DELLE FIGURE DI OPERATORE E TECNICO AGRICOLO

OPERATORE AGRICOLO

L’operatore agricolo interviene, a livello esecutivo, nel processo lavorativo con autonomia e responsabilità limitate a ciò che prevedono le procedure e le metodiche della sua operatività. La qualificazione nell’applicazione /utilizzo di metodologie di base, di strumenti e di informazioni gli consentono di collaborare nella gestione dell’azienda e di svolgere, a seconda dell’indirizzo, attività relative all’allevamento di animali, alle coltivazioni arboree, alle coltivazioni erbacee, all’orto/floricoltura, alla silvicoltura e salvaguardia dell’ambiente, con competenze nello svolgimento delle operazioni fondamentali attinenti alla produzione zootecnica e vegetale, nonché nell’esecuzione di operazioni nella trasformazione di prodotti primari dell’azienda e nella tutela e protezione dell’ambiente naturale.

 

TECNICO AGRICOLO

Il Tecnico agricolo attua i processi gestionali, aziendali e produttivi attraverso l’individuazione delle risorse e delle possibilità di sviluppo dell’azienda a seconda del contesto territoriale/produttivo di riferimento, l’organizzazione operativa, l’implementazione di procedure di miglioramento continuo, il monitoraggio e la valutazione del risultato, con assunzione di responsabilità relative alla sorveglianza di attività esecutive svolte da altri. La formazione tecnica nell’utilizzo di metodologie, strumenti e informazioni specializzate, rispetto all’allevamento di animali e/o alla coltivazione (arborea, e/o erbacea e/o ortofloricola) gli consente di svolgere attività relative alla gestione dell’azienda agricola con competenze funzionali alla scelta degli indirizzi produttivi, degli investimenti, delle filiere di commercializzazione, ecc., di carattere amministrativo-contabile, di supporto alla programmazione, organizzazione/sorveglianza delle fasi di lavoro e di valutazione del processo/prodotto.

 

O.S.A. delle competenze di base e tecnico professionali comuni e specifici di Figura/Profilo del nuovo repertorio

Obiettivi specifici di apprendimento delle competenze di base III e IV anno

Obiettivi specifici di apprendimento della competenze tecnico professionali - QUALIFICHE

Obiettivi specifici di apprendimento della competenze tecnico professionali - DIPLOMI

 

 

Classificazione europea dei livelli di qualificazione

Le certificazioni regionali, del terzo anno (detta anche qualifica di Operatore)  e quella del quarto anno (Diploma Tecnico) fanno riferimento alla classificazione europea dei livelli di qualificazione e sono, rispettivamente, di III e IV livello EQF (European Qualification Framework).

 

Articolazione del percorso formativo e quadro delle attività

Il percorso IeFP prevede un monte ore annuale di 990 ore minimo (1056 se erogato da istituzione scolastica) ed è articolato su tre aree disciplinari: di BASE, TECNICO PROFESSIONALE e FLESSIBILITA' alle quali è destinata la seguente percentuale del monte ore complessivo:

PERCORSI TRIENNALI E QUADRIENNALI 

MACROAREA O.S.A. %
COMPETENZE DI BASE 35-45%
COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI 55-65%

 

CORSO ANNUALE PER ACCESSO ESAMI DI STATO 

MACROAREA O.S.A. %
COMPETENZE DI BASE 70-80%
COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI 30-20%

 

QUOTE ORARIE RISERVATE ALLA DIVERSIFICAZIONE DELLE MODALITA’ FORMATIVE

MODALITA' TRIENNALE % QUADRIENNALE 4° ANNO % CORSAO ANNUALE PER ESAME DI STATO
FORMAZIONE D'AULA E DI LABORATORIO 50-85% 50-80% 90-100%
FORMAZIONE IN CONTESTO LAVORATIVO IN ALTERNANZA 15-50% 20-50% 0-10%
TIROCINIO 15-25% 20-30% 0-10%

 

Insegnamenti e quadro orario triennio IeFP e quarto anno

Discipline I II III IV Classi di Concorso
Religione o Attività alternativa
1 1 1 1 -
Inglese 2 2 2 2 A024
Italiano / Storia / Geografia
4 4 4 5 A012
Ed. Fisica
2 2 2 2 A048
Matematica 3 3 0 3 A026
Matematica e fisica
0 0 3 0 A027
Informatica 1** 1** 0 0 A041
Diritto/Economia
2°° ec. 0 A046°
A051°°
TOT. AREA di BASE
14 14 14 13  
Chimica applicata e processi di trasformazione
2* 2* 2*** 2*** A034
Biotecnologie agrarie
2 2 2 0 A050
Ecologia/Pedologia
7 7 7 7 A051
Es. Agraria
7 7 7 7 B011
Zootecnia 0 0 0 3 A052
TOT. AREA TECNICO PROFESSIONALE
18 18 18 19  
TOTALE 32 32 32 32  

 

Adozione delle linee guida per realizzare i raccordi tra Ip e IFP

Con Nota prot. n. 640 del 24 febbraio 2011 viene comunicata l’adozione delle Linee Guida (D.M. n.4/2011) contenenti indicazioni e orientamenti per la realizzazione di organici raccordi tra i percorsi quinquennali degli Istituti Professionali. A disposizione:

  • Il Decreto N.4/2011 
  • Le Linee guida 
  • Tab. 1 contiene i riferimenti delle qualifiche professionali di IeFP agli indirizzi dei percorsi quinquennali degli istituti professionali 
  • Tab. 2 indica la correlazione tra aree formative dell’ordinamento di IFP ed insegnamenti e classi di concorso dell’ordinamento di IP 
  • Tab. 3 concerne la corrispondenza tra i diplomi di qualifica triennale degli istituti professionali, secondo il previgente ordinamento e le qualifiche professionali triennali di cui all’accordo in Conferenza Stato Regioni 29 aprile 2010 

Nuovo repertorio dell’offerta di IeFP e nuovi standard minimi formativi a partire dall'a.s 2020/2021

– Presentazione nuovo repertorio
– Nuovo repertorio valido dall’anno scolastico 19-20
– Allegato 1: criteri metodologici
Allegato 2: standard formativi competenze di base
– Allegato 3: attestato qualifica professionale
– Allegato 4: attestato diploma professionale
– Allegato 5: attestazione intermedia competenze

 

 

Questo sito utilizza cookie tecnici per erogare i propri servizi.

Dettagli dei cookies